La postura prona nei pazienti con grave insufficienza respiratoria

Ricevuto: 3 giugno 2018
Accettato: 3 giugno 2018
Pubblicato: 3 giugno 2018
Abstract Views: 1116
PDF: 3139
Publisher's note
All claims expressed in this article are solely those of the authors and do not necessarily represent those of their affiliated organizations, or those of the publisher, the editors and the reviewers. Any product that may be evaluated in this article or claim that may be made by its manufacturer is not guaranteed or endorsed by the publisher.

Autori

La postura prona all'interno delle unità di cure intensive viene utilizzata nel trattamento dell'insufficienza respiratoria acuta, poiché permette nei pazienti responsivi di ottimizzare gli scambi gassosi. L'infermiere è attore protagonista nel posizionamento del paziente e nell'assistenza complessa che tale postura implica.
L'introduzione della tecnologia BISTM che permette di oggettivare il livello di sedazione del paziente,diviene così nella nostra unità operativa strumento di supporto per la gestione del comfort e dell'adattamento della persona a postura e ventilazione.

Dal 2004 sono stati posizionati in postura prona 55 pazienti affetti da insufficienza respiratoria acuta sia con tecnica manuale sia attraverso l’utilizzo di letti motorizzati.
L’elaborato illustra le due tecniche di posizionamento e i bisogni peculiari, soffermandosi in particolar modo sulla valutazione del livello di sedazione.

Dimensions

Altmetric

PlumX Metrics

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

Citations

Agenzie di supporto

Come citare

Lucchini, A., Pelucchi, G., Gariboldi, R., Vimercati, S., Brambilla, D., Elli, S., Bondi, H., De Felippis, C., & Giacovelli, M. (2018). La postura prona nei pazienti con grave insufficienza respiratoria. Scenario® - Il Nursing Nella Sopravvivenza, 27(3), 23–28. https://doi.org/10.4081/scenario.2010.227