Gestione infermieristica dell’ipotermia terapeutica dopo arresto cardiaco: revisione della letteratura

Ricevuto: 3 giugno 2018
Accettato: 3 giugno 2018
Pubblicato: 3 giugno 2018
Abstract Views: 692
PDF: 955
Publisher's note
All claims expressed in this article are solely those of the authors and do not necessarily represent those of their affiliated organizations, or those of the publisher, the editors and the reviewers. Any product that may be evaluated in this article or claim that may be made by its manufacturer is not guaranteed or endorsed by the publisher.

Autori

Introduzione: nei paesi industrializzati si stima che l’incidenza dell’arresto cardiaco extraospedaliero improvviso sia compreso tra i 36 e i 128 casi per 100.000 abitanti ogni anno. Se non trattato prontamente l’arresto cardiaco diviene irreversibile. L’ipotermia terapeutica può essere uti- lizzata per ridurre i danni neurologici.

Dimensions

Altmetric

PlumX Metrics

Downloads

I dati di download non sono ancora disponibili.

Citations

Agenzie di supporto

Come citare

Corso, M., Cavallin, D., & Zampieron, A. (2018). Gestione infermieristica dell’ipotermia terapeutica dopo arresto cardiaco: revisione della letteratura. Scenario® - Il Nursing Nella Sopravvivenza, 28(1), 19–26. https://doi.org/10.4081/scenario.2011.213